Bagnara di Romagna - Ravenna Intorno

Skip to main content
Ravenna Intorno
 
Today is Saturday 19 January 2019 Current time
 
 
You are in: Home | Località | Bagnara di Romagna
Località
 

Bagnara di Romagna

 

  Situata nel settore nord occidentale dell'ampia pianura che circonda Ravenna, Bagnara di Romagna sorge lungo gli Stradelli Guelfi, il percorso

il-borgo-murato

parallelo alla Via Emilia che un tempo collegava vari castelli, chiese e residenze signorili, da Bologna fino al mare Adriatico.

Quello di Bagnara è un raro esempio di castrum medievale integralmente conservato, con il nucleo centrale della Rocca Sforzesca , che oggi apprezziamo nell'impianto che le fu dato nel Quattrocento, e l'imponente cinta muraria, con la torre d'ingresso e quattro piccoli bastioni che dominano il verde perimetro del fossato. Oggi la Rocca è sede del Museo del Castello dove è possibile ammirare importanti reperti che illustrano la storia del borgo, dall'Età del Bronzo fino al Medioevo.

Mercato: lunedì mattina - Piazza Marconi 

 
Read +
 

 Di grande interesse è inoltre la Parrocchiale di Sant'Andrea (sec. XV) all'interno della quale sono conservate opere quattrocentesche di grande pregio. Nella canonica si potrà visitare il Museo parrocchiale d'arte sacra , del quale si segnalano un Crocifisso ligneo della scuola di Donatello, una preziosa raccolta di ceramiche devozionali e la pala cinquecentesca Madonna e Santi, opera di Innocenzo da Imola.

Mascagni

La canonica della Parrocchiale ospita inoltre il Museo Pietro Mascagni , interamente dedicato al compositore livornese del quale sono esposti ricordi, foto, lettere e spartiti donati alla città dalla corista Anna Lolli, nativa di Bagnara.

 Fonte di preziose informazioni sul periodo dell'Alto Medioevo è la motta dei Prati di Sant'Andrea , situata circa un chilometro a sud rispetto all'attuale centro abitato.

A due chilometri dal centro storico, si trova il Santuario della Madonna del Soccorso, all'interno del quale è conservata la Madonna col Bambino, in terracotta dipinta. L'icona fu per molto tempo oggetto di pellegrinaggi legati alla credenza che il ritratto, posto su una quercia al di sopra di una pozza, ne avrebbe rese miracolose le acque.

Merita una sosta anche Villa Morsiani - una delle più importanti dimore storiche della Regione - circondata da un vasto parco secolare nel quale spiccano diversi alberi considerati "monumenti verdi", come la quercia di 30 metri ed il pioppo nero che supera i 40 metri.